Esplora

    Monte Meta 2242 mslm

  • Il Monte Meta è una delle mete preferite dai numerosi escursionisti che frequentano il Parco Nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise, sia d'estate che d'inverno. n tutte le stagioni.
     

    Il Monte Meta è una delle cime più alte (2.242 mslm) del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise ed è situata sul confine delle tre regioni, tra i comuni di Pizzone (IS), Alfedena (AQ) e Picinisco (FR).

     

    Si tratta di uno dei luoghi più remoti dell’area protetta, in cui si trova il regno del Camoscio Appenninico che è qui presente con uno dei branchi più numerosi esistenti nell’area protetta. Lungo i percorsi del Parco sarà possibile avvistare anche l’orso marsicano, il lupo e l’aquila reale che a volte si mostrano agli escursionisti più fortunati.

     

    Alla base del monte, si trova il Passo dei Monaci (1967 mlm), lo snodo sentieristico delle tre regioni percorso fin dai tempi più remoti da pastori, commercianti e briganti. Al di sotto, del passo, nel territorio del Comune di Pizzone, si apre la Val Pagana che giunge fino al Pianoro Le Forme da dove inizia il sentiero M1 che conduce al Monte Meta.

     

    Clicca qui per scoprire i dettagli dell'escursione sul Monte Meta.

     

     
    Il  Monte Meta, come le altre aree interessate da una particolare concentrazione di camosci è regolamentata dal numero chiuso controllato che ne limita l’accesso a piccoli gruppi prenotati ed accompagnati da una guida autorizzata dall’Ente Parco, nel periodo che va dall’ultima decade di luglio alla prima di settembre. Maggiori info suwww.parcoabruzzo.it
     
    L’area del Monte Meta – Passo dei Monaci – Valle Pagana è stata la prima area molisana, e per molto tempo l’unica, a rientrare nel Parco. 400 ettari di questo territorio ricadenti nel Comune di Pizzone, infatti, sono stati interessati dall’ampliamento del 1925, a tre anni dalla costituzione del Parco Nazionale d’Abruzzo. Solo nel 1990 le Mainarde con altri 4 comuni molisani (Castel San Vincenzo, Scapoli, Rocchetta al Volturno e Filignano) entrano a far parte dell’Area Protetta più antica d’Italia che, nel 2001, prenderà la nuova denominazione di Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.
     

    Sentiero M1 e tratto di L1 della rete sentieristica del PNALM

    Difficoltà: Escursionista Esperto

    Lunghezza: Km 4 (M1 + tratto di L1)

    Tempo di percorrenza: 3/5 ore

     

    L’escursione può essere svolta in autonomia (si consiglia di portare con se una cartina della rete sentieristica del Parco) oppure rivolgendosi agli operatori che svolgono attività di accompagnamento e guida sul territorio.

     

     

     

  • Compila il form sottostante per ricevere informazioni.






       Desidero ricevere informazioni tramite posta elettronica sulle novitÓ e sulle offerte della Pizzone ComunitÓ Ospitale
       Acconsento al trattamento dei miei dati personali ai sensi della legge 196/2003 e seguenti modifiche*